Santuario del SS Crocifisso di Boca
 
 
Menu principale
Home
Storia
Calendario
Bollettino
Siti gemellati
Galleria
Dove siamo
Avvisi importanti
Contatti
 
/ Home arrow Bollettino arrow 2004 arrow III trimestre
III trimestre PDF Stampa E-mail
Indice articolo
III trimestre
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4

I giorni della Festa dell'Esaltazione della Croce
Dall'11 al 19 settembre

La festa del santuario quest'anno inizia con una serata particolare: è una meditazione biblica tenuta da don Francesco, che ormai conosciamo, sul un tema molto serio: La direzione spirituale.

Domenica 12 settembre: Festa dell'esaltazione: le messe tutte solenni: alle 11, come tradizione vuole don Modesto Platini, celebra per i suoi parrocchiani di Cavallirio, paese che confina con il santuario e la gente sembra sentire il richiamo e viene ad esaltare la Croce.
La santa messa delle 17 è sua Eccel. Mons. Oscar Rizzato, elemosiniere del Santo Padre, il celebrante principale e l'ospite di onore che ci aiuta a vivere intensamente la festa del Crocifisso. Mons. Rizzato è giunto in santuario grazie al prezioso interessamento di don Ezio Piazza, il quale con  la sua corale ha dato alla cerimonia un tono particolarmente solenne.


Lunedì 13 settembre: Pellegrinaggio della parrocchia di Ghemme, organizzato annualmente dalla associazione Combattenti e reduci e animata spiritualmente da Piero Villa, il parroco, coadiuvato da don Gabriele e don Angelo. Il programma: santa messa alle 11 e rosario con benedizione eucaristica al pomeriggio. Anche questo momento rientra bene nel calendario dei momenti significativi della festa.


Martedì 14 settembre: anche se giorno lavorativo qui in santuario c'è programma festivo. Alle 11 santa messa all'altare del Crocifisso celebrata da don Francesco. Nel pomeriggio si celebra la messa in basilica per la presenza di un pellegrinaggio della parrocchia di san Pietro a Torino, venuti con il parroco appositamente per venerare la Croce nell'unico santuario del Piemonte dedicato a Gesù Crocifisso.
Alle 21 la basilica è di nuova quasi piena per la via Crucis, guidata da mons. Vescovo Renato Corti. Animata nei canti da padre Armando, che molti conoscono perché aveva svolto dal 1999 al 2002 servizio stabile in Santuario, la Parola proclamata da don Francesco e i commenti realizzati da ben 13 gruppi, associazioni o parrocchie vicini al Santuario.
Molto bella la scelta di don Maurizio Poletti, parroco di Aranco in Borgosesia e di don Giancarlo Moroso, parroco di Santa Croce in Borgomanero. Anche nelle loro comunità si festeggia la Festa della Santa Croce, rinunciando ad una celebrazione solenne nelle loro comunità hanno portato i loro fedeli qui in santuario per vivere con il vescovo l'Esaltazione.


Mercoledì 15 settembre: memoria della Madonna Addolorata. Non si può celebrare la Festa del Crocifisso senza far festa con Maria che è stata la Madre Addolorata e anche la Vergine amorevolmente consenziente al sacrificio d'amore che suo Figlio consumava sul Calvario. I fedeli, che intuiscono nel profondo questo mistero, erano in tanti sia alla messa del pomeriggio che all'adorazione eucaristica della sera.

 

Giovedì 16 settembre: ad un anno di distanza si è rinnovato il gemellaggio spirituale tra il monastero della Visitazione di Arona e il santuario. Già domenica 12 mons. Rizzato aveva consegnato benedicente, ad una delegazione di persone che tengono i contatti tra monastero e santuario, una grande tela che raffigura il dipinto del Crocifisso. Il quadro, portato ad Arona, rimane esposto nella cappella esterna della Visitazione. Questa sera si è svolta la preghiera contemplativa che mensilmente, ormai da 18 anni, un gruppo di giovani tiene insieme alle monache; si sono aggiunti anche i giovani che partecipano alla preghiera di Taizé a Boca. Dopo l'ascolto della Parola di Dio ci sono state le testimonianze delle suore, ognuna ha raccontato un pezzo della propria vocazione e di come vive la propria consacrazione. E' stato un momento molto bello e toccante.


Venerdì 17 settembre: alle ore 21,00 in basilica i bambini del coro "L'Amico è..." di Maggiora ha offerto ai non molti presenti, purtroppo, una piacevole meditazione fatta di canti e poesie per venerare il Crocifisso alla maniera dei piccoli. Hanno sottolineato un aspetto molto importante della Croce, cioè la dimensione gioiosa di quel dramma che consiste nella consapevolezza di Gesù che il quel modo avrebbe salvato i suoi fratelli, tutta l'umanità.


Sabato 18 settembre: ore 21,00 preghiera per e con i separati. C'è stata una buona partecipazione, non solo di separati, ma anche di persone sensibili al disagio e alla sofferenza che la separazione provoca. Al termine don Dino Bottino, responsabile della pastorale familiare diocesana, ha comunicato che questo momento di preghiera avrà scadenza mensile, e più precisamente il 1° sabato del mese, e, in seguito, oltre alla preghiera, ci sarà la possibilità di un dialogo personale con i sacerdoti presenti e un confronto con altre persone che vivono la stessa situazione.


Domenica 19 settembre: la messa delle 11 vede una presenza abbondante di fedeli per l'annuale pellegrinaggio delle tre parrocchie: Fontaneto con il parroco don Luigi Marchetti, Grignasco con i suoi sacerdoti don Gianfranco Regalli e don Francesco Tomasini, Santo Stefano di Borgomanero con don Vincenzo, che presiede l'Eucarestia.
Nel pomeriggio recita dei vespri in basilica e benedizione eucaristica.
Alle 17,00 la messa è presieduta da don Gianfermo Nicolini, prevosto di Varallo Sesia, invitato per venerare la Vergine Addolorata, per ricordare padre Mario Stragiotti a tre mesi dalla sua scomparsa e per rivivere la sua professione oblatizia avvenuta un anno fa. Al termine della santa messa la processione con la statua della Madonna; così termina la settimana di festa al santuario.
Un bilancio veloce della festa? La gente si lascia coinvolgere tanto, il Crocifisso ha il suo potere di attrazione e il fiume invisibile della grazia agisce con efficacia.


Domenica 26 settembre: oggi una piacevole confusione. Durante la messa delle 9 arriva il Gen 4; sono i bambini del movimento dei focolarini, venuti per vivere una giornata insieme esponendo i loro giocattoli o manufatti da vendere per raccogliere offerte per iniziative di beneficenza. Alla messa delle 11 occupano un posto significativo il gruppo dei combattenti e reduci di Buronzo. Nel pomeriggio presto c'è grande fermento perché alle 16 ci sarà la santa messa celebrata dal vescovo Renato Corti con tutte le parrocchie del vicariato di Borgomanero per inaugurare la visita pastorale: la basilica si riempie poco per volta fino ad arrivare a circa 1500 persone. La messa delle 17 viene celebrata da don Giuseppe Guaglio nella cripta dove, al termine, si terrà il primo incontro della scuola per evangelizzatori. I giovani, che hanno accolto l'invito, sono circa una decina.


Lunedì 27 settembre: al termine della messa delle 17 una breve processione porta celebrante e fedeli davanti alla foto di don Artibano Di Coscio, esposta nella sala delle Confessioni. Si ricorda così il secondo anniversario del suo funerale.


Mercoledì 30 settembre: termina questo mese particolarmente vivo di tante presenze con il pellegrinaggio annuale del gruppo anziani di San Rocco in Novara. Partecipano alla messa e visitano il santuario guidati dal nostro instancabile Luigi.



 
         

© 2014 Santuario del SS Crocifisso di Boca
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.