agosto 2007 – gennaio 2008


3 agosto: oggi 1° venerdì di agosto, come ogni anno, arriva un folto gruppo di pellegrini di Fara. Una differenza rispetto gli anni precedenti: non sono accompagnati dal loro parroco, don Elio,  che ma da don Italo e don Massimiliano entrambi di Sizzano. Don Elio è assente per seri motivi di salute. Solenne la celebrazione delle 11. La preghiera del pomeriggio è offerta soprattutto per gli ammalati, in paricolare per il parroco, che si fa presente telefonicamente.

15 agosto: solennità dell’Assunzione di Maria Vergine al cielo. Sono veramente tanti i pellegrini che arrivano in santuario oggi e diversi si fermano tutto il giorno. Si sente un vero clima di festa, non siamo noi che festeggiamo i grandi misteri della nostra fede, ma sono i misteri stessi che ci danno il senso della festa, sollevano il nostro spirito e anche il nostro corpo. Le messe del mattino sono celebrate dai sacerdoti del santuario, mentre quella delle 17 da don Massimo Bottarel, sacerdote originario di Grignasco e missionario in Ciad. Con umiltà spiega le sue motivazioni per cui è deciso a ritornare in quella terra dove è veramente difficile vivere: tra le righe fa capire che la motivazione è la passione per Gesù Cristo e per il suo vangelo, parola che libera il cuore di ogni uomo.

Al termine della celebrazione è possibile visitare, per gli ultimi giorni, la bella mostra fotografica sul tema della famiglia. È un percorso ricco di immagini significative che invitano al ringraziamento per il dono della famiglia e alla riflessione sul suo grande valore che oggi, in modo particolare,va difeso.

 

 

 

 

 

16 agosto: festa di San Rocco, sempre tanti i fedeli. Oggi si ricorda il 2° anniversario della morte tragica di Frére Roger, fondatore della Comunità Ecumenica di Taizé.

Desidero ricordarlo perché un uomo importante per il suo messaggio di riconciliazione tra tutti i popoli. Freré Roger ha un legame particolare con il nostro Santuario che si esplicita nella preghiera mensile di adorazione della croce, la preghiera di Taizé appunto.

 

 

 

 

 

19 agosto: una bellissima sorpresa: padre Federico Lombardi, direttore della Radio Vaticana e della sala stampa della Santa Sede, celebra la santa messa delle 11. Padre Lombardi conosce bene il Santuario e ama il nostro Crocifisso, perché ogni estate lascia per qualche giorno il Vaticano e viene per qualche giorno soltanto a riposare dalla sorella Cristiana che abita nei pressi del Santuario. Padre Federico ci parla, con viva passione, di Gesù e fa diversi riferimenti al libro di Benedetto XVI, “Gesù di Nazaret”.

 

25 agosto: preghiera di Taizé. In questo contesto di adorazione della Croce si dà il via alle feste del Crocifisso che ha come culmine il 14 settembre: Esaltazione della Croce. È presente e porta la sua testimonianza don Alberto Olivo, parroco di Santo Stefano in Borgomanero.

 

26 agosto: dopo la pausa delle ferie riprendono i pellegrinaggi; è la volta della parrocchia di Agrate guidata da don Giacomo Boschetti, che conosciamo molto bene anche per la sua collaborazione per il sacramento della confessione in Santuario.

 

30 agosto: oggi si fa memoria del rovinoso crollo del santuario avvenuto esattamente 100 anni fa; era il 30 agosto 1907: ecco una immagine. Nel prossimo numero del bollettino dedicheremo uno spazio speciale per ricordare quell’evento, e soprattutto l’impegno di ricostruzione.